Il pene di Ciccio

Il primo blog scritto integralmente dal pene di un uomo.
Il pene del protagonista del film UncuT - Member Only.
Al cinema dal 27 Maggio

Monday, May 30, 2005

Alla faccia di Wojtyla!



Ragazzi, ragazzi! Queste cose non si fanno!
E vi giuro che io non centro niente. Né io, né il mio principale.
Poi dice che i cattolici si arrabbiano.
Se qualcuno sa chi è stato ce lo segnali.
Provvederò personalmente a punirla.

Friday, May 27, 2005

E' polemica!

La Padania di ieri così scrive:
È polemica sull’uscita del film UncuT-Members Only, film di Gionata Zarantonello in uscita in poche sale venerdì prossimo e fatto di inquadratura fissa sul pene del protagonista (cioè del pornoattore Franco Trentalance). L'Associazione Casalinghi Cattolici Italiani rende noto il proprio “disappunto” per l’uscita: «Consideriamo questo “film” lesivo dell’immagine dell’uomo che, ridotto a mero apparato riproduttivo, viene ritratto come incapace di avere pensieri diversi dal sesso».
Per fortuna che non so leggere.

Thursday, May 26, 2005

UncuT a Film Studio

Ieri c'è stata l'anteprima del film. Devo confessare che fa sempre molto piacere vedersi sul grande schermo: ci si gonfia d'orgoglio. Anche il mio padrone era contento. In questi giorni molte persone hanno parlato male di noi: un'associazione di moralisti cattolici intransigenti e addirittura il quotidiano Libero, che rispondendo ad una lettera di un padre indignato per i nostri manifesti, orgogliosamente confessa: "Siamo impotenti, caro mio, e direi per fortuna". Contenti loro...

Da domani comunque sarò finalmente protagonista allo storico Film Studio di Trastevere in Via Degli Orti D'Alibert 1c, solo a Roma per ora.


Ringrazio il pene di Paolini (guarda il suo sito), che starà soffrendo anche lui per lo sciopero della fame che il suo padrone stà portando avanti a difesa del film.

Sunday, May 22, 2005

Distributori condom

Cosa non farebbe il mio padrone pur di farsi vedere al cinema. Adesso si inventato di mettere le cartoline promozionali del film proprio dentro i distributori di prodotti per la tortura dei peni.

Poi dice che mi vuole bene...





Friday, May 20, 2005

Il libro

Oggi il mio padrone era tutto eccitato (e quindi io con lui) perchè ha trovato un editore che gli pubblica il libro.

Hanno litigato parecchio sull'uso del congiuntivo ma alla fine il titolo è questo: Basta che respirano.

Lo trovare in libreria a settembre, intanto prenotatelo.

Tuesday, May 17, 2005

Allo specchio

Ho saputo che ieri alcuni miei fratelli hanno avuto una bella sorpresa.
Nei bagni di 4 locali romani sono comparsi degli specchi “ad altezza pene” in modo che i loro padroni potessero ammirarli.
Questa è stata un'idea del mio padrone per lanciare il film in cui appaio.
Sugli specchi c'è scritto: "Vuoi vederlo per altri 78 minuti? UncuT dal 27 Maggio al cinema".
Bella idea. Un po' reificante per noi peni. Ridotti a essere solo un oggetto d'osservazione dei nostri padroni.
Ma non lo sanno che anche noi peni abbiamo un anima e non serviamo solo per fare sesso e pipì?

Monday, May 16, 2005

Priapo

Molto tempo fa, nell'antica Grecia e poi in un'Italia non ancora popolata dalle teste benpensanti, veniva venerato Priapo, dio dell'istinto sessuale e della forza generativa maschile.
Figlio di Dioniso e Afrodite, caratterizzato da un pene decisamente "fuori misura", nell'Ellesponto venivano sacrificati asini in suo nome mentre in Italia era custode di giardini e orti, a protezione contro ladri, uccelli, e malocchio.
Ai giorni d'oggi, il culto è scomparso, per lasciare il passo alla rappresentazione di oscenità femminili, venerate ed esaltate in tutte la salse.
Noi poveri peni siamo stati relegati ad uno spazio di minoranza, a vivere nell'oscurità. Ma arriverà il giorno in cui ci rialzeremo ed usciremo allo scoperto, allora Rocco sarà il nostro nuovo Dio, guida e luce!

Friday, May 13, 2005

L’amore che non c'è’

Oggi il mio padrone ha scritto sul suo diario:
Alla fine di Titanic lui muore, alla fine di Moulin Rouge muore lei.
Se invece sopravvivono: “E vissero felici e contenti...” e la storia comunque finisce, perché non c’è più niente da dire.
L’amore appassionante è quello di Romeo e Giulietta, l’amore che non ci può essere, l’amore che non c’è.
Gli uomini... cosa farebbero senza di noi.

Thursday, May 12, 2005

Censura



Oggi alcuni miei fratelli marmorei sono stati oscurati da un gruppo di puritani benpensanti.
Dopo più di mezzo secolo in cui, gloriosi, si sono affacciati sulle piste di atletica dello stadio dei marmi, la censura si è abbattuta su di loro coprendoli con dei ridicoli cartelli.
Dopo il cinema e la televisione anche questo ultimo spazio di libertà ci è stato negato.
Invito tutti i fratelli ad ergersi contro la censura e i loro padroni a contrastare il sistema che ci costringe a vivere in uno stato di libertà vigilata.

Tuesday, May 10, 2005

Annunci

Oggi il mio padrone ha fatto una cosa strana. Ha pubblicato un annuncio su alcuni settimanali gratuiti con su scritto: "Scrittore bloccato a letto, cerca la compagnia telefonica di persone intelligenti a cui leggere brani del suo romanzo".
La cosa assurda è che quelli del Messaggero gli hanno censurato l'annuncio. Troppo poco in linea con il resto degli annunci. Così Ciccio è stato costretto a scrivere: "Ciccio dotatissimo. Vuoi conoscermi? Ascolta i miei racconti".

Se volete chiamarlo questo è il suo numero: 06.32803404.